Close

Museo Biblioteca dell’Attore

Il Museo Biblioteca dell’Attore nasce nel 1966 come settore del Teatro Stabile di Genova su iniziativa di Ivo Chiesa, Sandro d’Amico e Luigi Squarzina, per ospitare le carte, i libri e i cimeli teatrali della “famiglia d’arte” Salvini e già nel 1967 riceve in donazione, dall’erede Giuliano Capranica del Grillo, il vastissimo Fondo Adelaide Ristori. La sua prima sede è in piazza Marsala.

Nel 1971 si costituisce in Fondazione denominata “Civico Museo Biblioteca dell’Attore del Teatro Stabile di Genova”; soci Fondatori sono Comune di Genova, Provincia di Genova, Camera di Commercio di Genova e Teatro Stabile di Genova.

Nel 1976, con Decreto del Presidente della Repubblica, viene riconosciuta la personalità giuridica dell’Ente.

Nel 1982 viene inaugurata alla presenza del Sindaco Fulvio Cerofolini la nuova sede della Fondazione a Villetta Serra, appositamente ristrutturata dal Comune di Genova.

Nel 1994 la Regione Liguria riconosce il Museo Biblioteca dell’Attore quale “Istituzione culturale di interesse regionale”.

Nel 2013 si trasferisce nella nuova sede di via del Seminario 10.

Il Museo Biblioteca dell’Attore è una fondazione che ha per scopo la diffusione della cultura dello spettacolo e lo studio storico e critico del teatro, dell’arte scenica e delle condizioni dell’attore italiano dall’inizio del sec. XVIII in poi.

Possiede una Biblioteca specializzata su teatro drammatico e cinema, che annovera ad oggi oltre 42.000 volumi e 1.000 riviste italiane e straniere. Possiede materiale museale e un Archivio, che conserva circa 72 mila autografi; 69 mila fotografie; 1.300 copioni; 4.000 tra bozzetti, figurini, caricature, disegni originali, manifesti, locandine; 62 mila ritagli stampa; 7.000 programmi di sala.

Il Museo possiede, inoltre, una collezione di costumi teatrali fra cui quelli di Adelaide Ristori e quelli appartenuti ad attori come Ermete Zacconi, Lamberto Picasso, Sergio Tofano e Lilla Brignone.

Tra le collezioni del Museo si annoverano anche un teatrino di marionette dell’Ottocento, il Teatrino Rissone, lo studio di Gilberto Govi (esposti nel Museo di Sant’Agostino di Genova) e gli studi di Tommaso Salvini e di Alessandro Fersen visibili in sede.

Ad oggi i Fondi librari e archivistici, intitolati alle personalità del teatro e della cultura a cui sono appartenuti, sono oltre sessanta.

Ultime Notizie

Premio Govi 2016 a Luca Zingaretti

Premio Govi 2016 a Luca Zingaretti

Motivazione

La brillante e multiforme carriera professionale di Luca Zingaretti, annodata a Genova da diversi e significativi fili teatrali, si è legata alla città della Lanterna  anche con le…

Mostra Govi

Mostra Govi

“Gilberto Govi. L’attore, la maschera, il genovese”

una mostra del Comune di Genova in collaborazione con il Museo Biblioteca dell’Attore

 

dal 28 aprile al 26 giugno
alla Loggia di…

Don Chisciotte al Cinema

Don Chisciotte al Cinema

La S.V. è invitata
Mercoledì 4 maggio 2016, ore 17,30
Museo Biblioteca dell’Attore – Via del Seminario 10 – Genova – IV piano
alla conferenza del prof. Marco Salotti – Università di…

“Govi da ieri a domani” Tavola rotonda

“Govi da ieri a domani” Tavola rotonda

Giovedì 5 maggio 2016

dalle 10 alle 13 e dalle 14,30 alle 18

Palazzo della Borsa, Sala delle grida, via XX settembre 44, Genova

Tavola rotonda dal titolo

GOVI DA IERI A…

UniAuser Genova

UniAuser Genova

Il 31 marzo è iniziato al Museo Biblioteca dell’Attore il corso dell’Università Popolare dell’Età Libera – AUSER dal titolo “Il teatro al museo: monografie di grandi attori del passato”, un…

Marino Magliani

Marino Magliani

Mercoledi 23 marzo 2016, ore 17.30
Museo Biblioteca dell’Attore
Via del Seminario, 10 – Genova

Presentazione del volume
di Marino Magliani
“Carlos Paz e altre mitologie private”
Amos…

Leggi tutte le notizie