Close

Adelaide: 200 anni sulla scena

C’è chi la chiamava genio, chi la erigeva a gloria nazionale, chi, come la Regina Vittoria, l’aveva definita “una cosa sublime” e chi ne elogiava le capacità imprenditoriali. Adelaide Ristori è stata una delle più grandi attrici italiane dell’Ottocento e una delle prime star mondiali del teatro. Amata soprattutto nel repertorio tragico, poliedrica e divina, la famosa “attrice-marchesa” ha contribuito a creare un nuovo stile recitativo, dando alla professione dell’attore quella dignità sociale e culturale che non aveva mai avuto prima. 

In occasione del bicentenario della sua nascita, Genova celebra Adelaide Ristori con un ampio calendario di eventi e iniziative raccolte nell’ambito del progetto “Adelaide: 200 anni sulla scena”. Inserito nel prestigioso Programma Anniversari UNESCO 2022-2023, il progetto si svolgerà lungo l’arco di tutto il 2022, a partire dal 29 gennaio, giorno della nascita di Adelaide Ristori nella cittadina di Cividale del Friuli. 

Il fondo Ristori, conservato dal Museo Biblioteca dell’Attore di Genova, è il motore di questo progetto. Si tratta di una raccolta unica per qualità e completezza, che narra tutta la vita artistica e privata di Adelaide. Al nostro fianco, anche il Teatro Nazionale di Genova e l’Università di Genova – DIRAAS sono partner d’eccezione per questa iniziativa.

Il progetto “Adelaide: 200 anni sulla scena” è reso possibile dalla collaborazione di diversi enti, università e realtà del mondo teatrale dell’intero territorio nazionale. In primis, fondamentale il sostegno del Comune di Genova, e della Soprintendenza archivistica e bibliografica della Liguria, insieme alla Direzione Generale Archivi del MIC, così come la collaborazione con la Regione Liguria. Partner centrale anche Palazzo Nicolosio-Lomellino, che ospiterà la mostra “Adelaide Ristori: teatro e haute couture”. Tra i partner anche il Comune di Cividale del Friuli, il Teatro Ristori di Verona, BAM! Strategie Culturali e l’Università degli studi di Milano – Dipartimento di Beni culturali e ambientali, insieme a tutti gli altri atenei che compongono il comitato scientifico del convegno internazionale “Adelaide Ristori e il Grande Attore. Radicamento, adattamento ed esportazione di una tradizione”, in programma a novembre 2022. 

L’evento è patrocinato dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO (CNIU) e dall’Università di Genova.

Chi era Adelaide Ristori?

Una figura complessa e densa come quella di Adelaide Ristori non può essere descritta da un’unica prospettiva. Per questo il progetto “Adelaide: 200 anni sulla scena” osserva l’attrice e il suo enorme lascito attraverso quattro diverse angolazioni:

Donato al Museo Biblioteca dell’Attore nel marzo del 1967 da Irma Capranica del Grillo, moglie di Giuliano, nipote della Grande Attrice, il Fondo Adelaide Ristori è un vero e proprio viaggio nella storia del teatro italiano dell’Ottocento. All’interno del fondo è possibile ammirare una grande quantità di documenti e oggetti, che raccontano la grande carriera di Adelaide: dai costumi di scena ai copioni, dalle carte amministrative fino alla corrispondenza, con quasi 32.000 lettere. 

Nella storia della moda, Adelaide Ristori fu una vera e propria antesignana nell’intuire e sfruttare la stretta relazione tra costume di scena e haute couture. L’accurata scelta del costume teatrale, disegnato da pittori e artisti e confezionato dalle migliori sartorie dell’epoca, innalzò la Ristori a icona di stile indiscussa per le donne del suo tempo e stabilì un nuovo standard di realismo storico nella recitazione. 

Quando nel 1847 Adelaide sposò il marchese Giuliano Capranica del Grillo la sua vita cambiò radicalmente, così come la sua carriera teatrale. Insieme al marito, la cui famiglia era proprietaria di due teatri a Roma, Adelaide fece della propria professione un business: fu una delle prime grandi dive mondiali del teatro drammatico, capace di radunare folle di pubblico, organizzare tournée intercontinentali lanciare da pioniera delle vere e proprie campagne di marketing.

3546 recite, 334 città, 34 Stati, 5 continenti: tra il 1855 e il 1885, Adelaide Ristori calcò  i palcoscenici di tutto il mondo diventando una vera e propria star internazionale. Le sue performance hanno riscosso un successo planetario, generando tra gli spettatori una vera e propria “febbre d’emozione” (cit. Paul de Saint Victor – La Presse – 3 giugno 1855).

“Adelaide: 200 anni sulla scena” inserito nel programma Anniversari UNESCO 2022-2023 

Il progetto dedicato al Bicentenario della nascita di Adelaide Ristori è stato inserito nel prestigioso programma Anniversari UNESCO 2022-2023, a conferma del valore e dell’importanza di questa ricorrenza per la cultura italiana. 

Il programma Anniversari è nato nel 1956 per affiancare gli Stati membri UNESCO nelle commemorazioni di eventi storici e di anniversari di loro eminenti personalità. Un riconoscimento di altissimo prestigio, che consente ai progetti celebrativi di acquisire una valenza e un riconoscimento globale. 

Il progetto “Adelaide: 200 anni sulla scena” è stato uno dei due progetti italiani candidati per il biennio 2022-2023. Proposto dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, d’intesa con il MAECI (Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale), il progetto ha ottenuto il supporto di Francia, Brasile e Ucraina. 

Tutti gli eventi di “Adelaide: 200 anni sulla scena”

29 gennaio 2022 / Inaugurazione e Presentazione alle Autorità, alla stampa e al pubblico delle Celebrazioni del Bicentenario Adelaide Ristori 

Teatro Gustavo Modena Genova – ore 11

Era il 29 gennaio 1822 quando a Cividale del Friuli nasceva Adelaide Ristori. Nel giorno del Bicentenario dalla sua nascita, Museo Biblioteca dell’Attore, Teatro Nazionale di Genova e Università di Genova organizzano un evento per celebrare l’attrice e per dare il via al progetto “Adelaide: 200 anni sulla scena”. 

 

marzo – dicembre 2022 / Ristori Diffusa

Per celebrare la grande figura di Adelaide Ristori, il progetto “Adelaide: 200 anni sulla scena” proporrà per tutto l’anno ristoriano tantissimi eventi collaterali, che si alterneranno ai momenti celebrativi principali. Un fitto calendario di attività e momenti educational, organizzati nella sede del Museo Biblioteca dell’Attore ma anche in modalità digitale, che permetteranno al pubblico di avvicinarsi alla figura di Adelaide e di scoprire di più su questa grande attrice che cambiò lo stile recitativo della sua epoca e segnò in modo indelebile la storia teatrale europea.  

 

gennaio – dicembre 2022 / Archivio 

Durante l’intero anno proseguirà il riordino del fondo archivistico, con informatizzazione degli elenchi cartacei esistenti, nuove schedature e digitalizzazione di parte dei materiali (prosecuzione del lavoro iniziato nel 2021). A cura del Museo Biblioteca dell’Attore, con il sostegno economico, la supervisione e la collaborazione della Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Liguria e della Direzione Generale Archivi del MIC.

 

22 marzo – 3 aprile 2022 / Lady Macbeth

Teatro Gustavo Modena – Genova

Il Teatro Nazionale di Genova, in occasione del progetto “Adelaide: 200 anni sulla scena”, propone un nuovo allestimento del Macbeth di William Shakespeare, nella versione che rese celebre Adelaide Ristori in Europa e nel mondo. Per rendere omaggio a quella storica performance, il Teatro Nazionale di Genova riporterà in scena il Macbeth tradotto e adattato in versi italiani da Giulio Carcano nel 1860, che si contraddistingue per essere distante dall’originale. A vestire i panni di Adelaide Ristori la grande Elisabetta Pozzi, che sarà diretta dal direttore del Teatro Nazionale di Genova, Davide Livermore. 

 

22 settembre 2022 – 22 gennaio 2023 / Mostra “Adelaide Ristori: teatro e haute couture” 

Palazzo Nicolosio – Lomellino Genova

Nella storia della moda, Adelaide Ristori è stata un vero e proprio motore di cambiamento. Con lei l’abito di scena passa da essere un accessorio dell’opera rappresentata a co-protagonista insieme all’attrice, diventando strumento indispensabile per la riuscita della performance artistica. L’accurata scelta del costume teatrale, disegnato da pittori e artisti e confezionato dalle migliori sartorie dell’epoca, innalza la Ristori a icona di stile indiscussa per le donne della sua generazione e stabilisce un nuovo standard di realismo storico nella recitazione. La mostra di Palazzo Lomellino intende approfondire questo aspetto, mettendo in esposizione la ricca collezione di costumi di scena che fanno parte del Fondo Adelaide Ristori. 

 

2-3-4 e 10 novembre 2022 / Convegno Internazionale “Adelaide Ristori e il Grande Attore. Radicamento, adattamento ed esportazione di una tradizione”

Genova, Università degli studi e Palazzo Ducale

Milano, Dipartimento di Beni culturali e ambientali dell’Università degli Studi di Milano

Un momento di confronto e di studio sulla figura di Adelaide Ristori e sul più ampio tema del teatro del Grande Attore. A partire dal ricco Fondo Adelaide Ristori, donato al Museo Biblioteca dell’Attore da Irma Capranica del Grillo, moglie di Giuliano nipote dell’attrice, le Università degli Studi di Genova e Milano hanno invitato studiosi e studiose a far emergere anche la documentazione conservata in altri centri studi italiani ed europei, per metterla in dialogo con quanto Adelaide Ristori ha voluto conservare e trasmettere di sé. Non secondaria la riflessione sul tema del Grande Attore, che ha portato gli artisti italiani a valicare i confini nazionali per diventare icone quasi globali del movimento teatrale. In occasione del convegno, il 2 e 3 novembre torna lo spettacolo Lady Macbeth al Teatro Modena di Genova.

Leggi tutte le notizie