Close

Archive for month: novembre, 2023

“Gilberto Govi. Teatro inedito”

“Gilberto Govi. Teatro inedito”

Mercoledì 15 novembre 2023, ore 17.30
al Museo Biblioteca dell’Attore, via del Seminario 10, quarto piano

Presentazione del volume
“Gilberto Govi. Teatro inedito”
a cura di Eugenio Buonaccorsi
in collaborazione con Paola Lunardini e Danila Parodi
Erga
edizioni, 2023

Con i Curatori intervengono
Franco Bampi
Giunio Lavizzari Cuneo
Silvana Zanovello

Quando, nel 1923, Gilberto Govi (1885-1966) decide di passare dal teatro dilettantistico dei filodrammatici a quello professionista, si trova di fronte al problema della mancanza di una vera e propria tradizione drammaturgica in dialetto genovese. I pochi testi teatrali disponibili in quest’ambito non gli bastano. Decide quindi di commissionare nuove commedie ad autori viventi o di tradurne di già esistenti in lingua e in altri dialetti.

Del suo repertorio sono già state stampate varie opere.

Con questo volume ora pubblichiamo altre tre commedie che, allo stato delle conoscenze attuali, risultano ancora inedite:

Ciù a puïa che ô mâ di Nicolò Bacigalupo,
Il dente del giudizio di Ugo Palmerini
e Bocce di Aldo Acquarone.

I tre testi inediti qui pubblicati sono la trascrizione di copioni originali del Fondo Gilberto Govi conservato al Museo Biblioteca dell’Attore per precisa volontà della moglie Rina Gaioni Govi.

Il volume è realizzato con il contributo della Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali del Ministero della Cultura.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

 Copertina Govi

“Passato Prossimo. Storie di guerra e di pace”

“Passato Prossimo. Storie di guerra e di pace”

Mercoledì 6 dicembre 2023, ore 16.30
al Museo Biblioteca dell’Attore, via del Seminario 10, Genova, quarto piano

Presentazione del libro
Passato Prossimo
a cura di Maria Cristina Castellani
De Ferrari editore

Partecipano gli Autori

Intervengono
Nicolò Scialfa, Massimo Vedovelli e Marta Vincenzi

Letture a cura di
Giunio Lavizzari Cuneo, Francesco Pittaluga e Bianca Podestà

“La storia siamo noi” era il Leitmotiv dell’omonimo corso di scrittura creativa durante il quale venti Autori hanno pensato ed elaborato le storie di guerra e di pace raccolte in Passato Prossimo.

In collaborazione con l’editore De Ferrari

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti
Info: Museo Biblioteca dell’Attore – 0105576085 – segreteria@cmba.it

Ricordo di Sandro Bobbio

Ricordo di Sandro Bobbio

Lunedì 4 dicembre 2023, ore 17.30
al Museo Biblioteca dell’Attore
via del Seminario 10, Genova, quarto piano

“Ricordo di Sandro Bobbio”
a cura di Pier Giorgio Semboloni

Intervengono
Francesco De Nicola
Roberto Bobbio

Proiezione del documentario
“Dalle Langhe all’America: viaggio con Sandro Bobbio”
di Pier Giorgio Semboloni

Sandro Bobbio nel 1970 fonda e porta avanti il progetto di “Teatro delle Langhe”, adattando e dirigendo testi teatrali tratti da lavori di Cesare Pavese (La luna e i falò), Beppe Fenoglio (La malora) e Franco Piccinelli (Suonerà una scelta orchestra).
Nel video che si sviluppa lungo un itinerario nei luoghi fenogliani e pavesiani, tra cui S. Stefano Belbo, paese natale di Cesare Pavese, è possibile rivedere o riascoltare Sandro Bobbio oltre ai commenti di chi lo ha potuto apprezzare e conoscere come attore e regista.

L’iniziativa si tiene in occasione dello spettacolo dedicato a La luna e i falò di Cesare Pavese in scena al Teatro Gustavo Modena, giovedì 30 novembre 2023 alle ore 20,30.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti

Info: Museo Biblioteca dell’Attore – 0105576085 – segreteria@cmba.it

L’Atelier racconta e legge Michela Murgia

L’Atelier racconta e legge Michela Murgia

Mercoledì 29 novembre 2023, ore 17.30
al Museo Biblioteca dell’Attore
via del Seminario 10, Genova, quarto piano

Il Gruppo Teatrale l’Atelier
Per il ciclo “VITE STRAORDINARIE”

Racconta e legge
MICHELA MURGIA
Intellettuale, attivista e scrittrice

Nessuno può sapere quanto rumore fa una certezza che si rompe

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti

FEF2023 – Presentazione di “Arripizzari”

FEF2023 – Presentazione di “Arripizzari”

Giovedì 30 novembre 2023 – ore 17.00
al Museo Biblioteca dell’Attore, Via del Seminario 10, Genova, quarto piano

presentazione
della prima antologia di scrittrici italiane contemporanee

Arripizzari. Tessitrici di Storie
14 scrittrici italiane contemporanee
a cura di Alma Daddario
Le Commari editore

Insieme alla Curatrice saranno presenti alcune Autrici
Maria Antonietta Coccanari
Katia Ippaso
e Susanna Schimperna.

Nella lingua siciliana arripizzari significa rammendare, e le parole sono tra gli strumenti più efficaci a nostra disposizione per cercare di ricucire e riparare, rendendo ciò che si ripara ancora più prezioso. Questi racconti provenienti da autrici di diversa età e formazione – drammaturghe, giornaliste, docenti, attrici, sceneggiatrici, psichiatre, economiste, scrittrici di lungo corso – e ambientati in luoghi e tempi eterogenei, potrebbero definirsi a un tempo patchwork e anche prove di ricucitura del tessuto relazionale, ecologico e storico
e del nostro stesso vissuto interiore, del nostro modo di stare al mondo.
Perché scrivere è cucire e arripizzari.

Nell’ambito di FEF2023 Festival dell’Eccellenza al Femminile

“Donne e Teatro. Regole ed eccezioni”

“Donne e Teatro. Regole ed eccezioni”

Lunedì 20 novembre 2023, ore 18.00
al Museo Biblioteca dell’Attore, via del Seminario 10, quarto piano

“DONNE E TEATRO. REGOLE ED ECCEZIONI”
Laura Santini dialoga con Laura Sicignano

L’iniziativa fa parte della rassegna
“La creatività è donna” a cura di Anna Orlando

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti

“Dalla Nouvelle Vague ad oggi”

“Dalla Nouvelle Vague ad oggi”

Mercoledì 22 novembre 2023, ore 18.00
al Museo Biblioteca dell’Attore, via del Seminario 10, Genova, quarto piano

DALLA NOUVELLE VAGUE AD OGGI
presentazione dei libri
delle Edizioni Falsopiano

L’intimismo favolistico di Francois Truffaut
di Giorgio Penzo

Schermo nero. Schermo bianco
di Andrea Ciacci

partecipano gli autori
Giorgio Penzo e Andrea Ciacci
con i critici Mathias Balbi e Roberto Lasagna

Il grande cinema moderno, le evoluzioni del linguaggio, le forme del montaggio e della comunicazione, attraverso la testimonianza dei saggisti Giorgio Penzo e Andrea Ciacci, autori di due libri che esplorano l’esperienza della visione grazie ai protagonisti e ai film che hanno accompagnato la loro formazione di studiosi. Dalla Nouvelle Vague di Truffaut alle intemperanze del cinema contemporaneo, dalla rottura degli schemi alle forme del linguaggio più vicine ai nostri giorni.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti

Claudio Pozzani – “Confessioni di  un misantropo”

Claudio Pozzani – “Confessioni di un misantropo”

Giovedì 9 novembre 2023, ore 18.00
al Museo Biblioteca dell’Attore, via del Seminario 10, quarto piano

Claudio Pozzani
presenta
“Confessioni di un misantropo”
[La nave di Teseo editore]

introduce Massimo Morasso
conduce Barbara Garassino
interviene Eugenio Pallestrini

un appuntamento di GENOVAnarra a cura dell’Associazione Contatti

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

4 attrici resistenti – Brignone, Campa, Ferrati e Ninchi

4 attrici resistenti – Brignone, Campa, Ferrati e Ninchi

Mercoledì 8 novembre 2023, alle ore 16.00
al Museo Biblioteca dell’Attore, via del Seminario 10, quarto piano

Nell’ambito del XIX Festival dell’Eccellenza al Femminile

Incontro/dibattito
“La parità di genere nello spettacolo. 4 attrici resistenti”
conduce Erica MANNA

con la presentazione del volume
“La resistenza delle attrici nel secondo Novecento. 
Recitazione, repertorio e regia in Miranda Campa, Ave Ninchi, Lilla Brignone, Sarah Ferrati”
di Chiara PASANISI
Mimesis editore, 2022

Letture di Arianna NINCHI

Gli anni che in Italia segnano la nascita della regia teatrale e la sua piena affermazione sono contraddistinti dalla resistenza delle pratiche afferenti alla tradizione capocomicale.
Le attrici, in seguito alla fine dell’egemonia del capocomicato femminile, tentano di trovare delle soluzioni efficaci per mantenere quel potere – che un tempo era stato appannaggio delle donne – nel nuovo contesto mutato.
Il volume indaga l’operato di Miranda Campa (1912-1989), Ave Ninchi (1915-1997), Lilla Brignone (1913-1984) e Sarah Ferrati (1909-1982): quattro attrici che rappresentano altrettante condizioni femminili differenti nel panorama del teatro italiano del secondo Novecento.
L’obiettivo non è quello di ricostruire dei singoli percorsi biografici, bensì comprendere quale sia stata la valenza simbolica, estetica e politica di alcuni episodi nodali della vita professionale delle quattro attrici.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

Leggi tutte le notizie